Monday, January 22, 2007

Green Bombers - Marmi Bucci 1-1

I GB aprono il 2007 con un punto conquistato e una rabbia agonistica che ben promettono per il futuro.
La formazione biancoverde, che può contare sul rientro nelle proprie file di elementi come Zanocco e Aniorte, mentre all'orizzonte si profila anche la ripresa dell'attività di Gallo, affronta la partita con il classico 5-3-2. La vera novità è davanti, dove al fianco di Godano viene schierato Comincio.
Pronti via, la partita si dimostra assolutamente equilibrata, anzi i GB mostrano un certo predominio territoriale, che manterranno per tutto l'incontro. I Marmi Bucci, peraltro, appaiono piuttosto rinunciatari, tanto da schierare una sola punta centrale, peraltro piuttosto pericolosa nei primi minuti di gioco quando per due volte riesce a colpire (quasi) indisturbato di testa. Se nella prima occasione siamo fortunati, e la conclusione si perde sopra la traversa, nella seconda il pallone finisce in fondo alla rete, nonostante il numero 9 avversario fosse circondato da ben tre maglie verdi.
La squadra però non sbanda, anzi risolve il problema indietro, dove da qui alla fine dell'incontro correremo solo un paio di pericoli, e si mette a giocare meglio. Nel primo tempo la manovra è insistita e dai e dai alla fine è proprio Comincio a marchiare con il gol il suo debutto come punta, regalando il pari ai GB con un bel pallonetto al portiere dopo essere sfuggito alla trappola del fuorigioco.
L'intervallo vede i biancoverdi concentrati e soprattutto l'innesto di Zanocco e Aniorte, che nel secondo tempo partiranno subito forte: purtroppo a rallentare la manovra GB ci pensa il solito infortunio, stavolta toccato a Loi alla schiena, ma l'innesto del sempre ottimo Bonetti tiene in piedi la baracca e i GB continuano a premere.
Il gioco staziona a centrocampo, le manovre davvero pericolose dei biancoverdi sono poche, segno evidente che qualcosa da registrare là davanti c'è ancora. Nel frattempo è entrato anche Chiari e la partita è entrata nei minuti finali, con i Marmi Bucci che non riescono a proporsi in avanti per creare pericoli (qualche uscita e una deviazione su un tocco di Gigi sono i miei unici interventi del secondo tempo).
A fine partita è il momento anche di Marco Cucchi, e per la girandola dei cambi ci ritroviamo nella strana situazione di avere Chiari terzino destro: e già prima lì si era sistemato Galli, anche lui in un ruolo non suo! Purtroppo questo cambio in corsa crea davvero molti pericoli ai GB, che sbandano paurosamente negli ultimi 5 minuti (complice un recupero troppo lungo concesso dal direttore di gara). Nessun vero pericolo, ma confusione e "rabbia" da parte dei giocatori, che dopo una partita attenta si trovano in affanno, forse senza capire perché.
Si chiude con un pericolo clamoroso, fonte di una terrificante svista arbitrale (Gigi butta in mezzo un pallone, calciandolo al volo dalle mani, per battere un fuorigioco per noi, e il direttore di gara dice di giocare, con 2 uomini del Marmi Bucci soli davanti a me e l'attaccante che spara alto da pochi metri!). Se avessimo perso lì, sarebbero state polemiche a non finire contro l'arbitro!
Intanto finisce la partita: 1 punto guadagnato o 1 punto perso? Senza dubbio la prima ipotesi. Ricordiamoci chi siamo (delle matricole) e qual è il nostro obiettivo (imparare e fare esperienza). Ricordiamocelo, ma non accontentiamoci: la "fame" di punti avvertita negli spogliatoi a fine partita è il miglior viatico per il futuro!
Forza GB!

6 Comments:

At 7:31 AM , Blogger dirigenza said...

Veramente Alegalli il terzino l'ha sempre fatto...
Raffaello

 
At 7:38 AM , Blogger dirigenza said...

beh oddio, ricordo che nella prima partita del torneo aveva giocato lì e aveva definito "da non ripetere" l'esperimento :-P decisamente è + a suo agio a centrocampo.

 
At 4:06 PM , Blogger alegalli said...

Diciamo che mi piacerebbe fare l'ala più che il terzino. :)
Quest'anno ho già fatto cinque ruoli ma l'ala mai. Comunque l'esterno della difesa a cinque mi piace perché posso spingere, come terzino della difesa a quattro (tipo contro la Marnatese). faccio più fatica. Dipende sempre dall'avversario e dai compagni che ci sono attorno, comunque.
Oh, poi a me basta essere in campo. :)

 
At 4:09 PM , Blogger alegalli said...

Comunque a me la squadra è piaciuta soprattutto perché, prima volta dall'inizio della stagione, ha provato a giocare palla a terra per lunghi tratti. Poi, in effetti, abbiamo avuto poche occasioni (più di loro, comunque, finale a parte :) ) ma abbiamo anche concesso poco. Sul gol abbiamo sbagliato a scalare, c'è poco da fare. Con cinque difensori di ruolo, quel pirlungone lì era libero. Peccato. Ci rifaremo. Intanto mi alleno sugli angoli, che nel secondo tempo ho corso troppo e ne ho tirati un paio di supermerda.

 
At 1:29 AM , Blogger dirigenza said...

AleGalli ha "capito" e carpito in pieno lo spirito dei GB. Speriamo lo capisca anche qualuncun altro che si è montato la testa...

 
At 6:15 PM , Blogger alegalli said...

Vabbe', dai, il gruppo è buono. Sono sicuro che anche da questi piccoli problemi possiamo trarre degli elementi per migliorarci. Certo, tutti vogliono giocare ed è un bene, però bisogna anche prepararsi per dare il massimo in campo. Soprattutto a livello di concentrazione e sulla corsa. I piedi, purtroppo, sono più difficili da allenare (io ne so qualcosa :) ).

 

Post a Comment

Subscribe to Post Comments [Atom]

<< Home